Process test.01 drai_for fortuny.web
Radiographic Translation

Test del processo.01: Resa radiografica da Intuition (“Illuminated Head for Blinky” di Bernardi Roig), 2017, dettaglio [ingrandire l’immagine]

*Process test radiograph: initial 40 panel reconstruction & translation from “Untitled” by Claudine Drai, palazzo Fortuny Intuition 2017/18, 170 x 170cm [enlarge image]

“Fortuny Walls”, 1 di 30 [ingrandire l’immagine]

 

Site Castings: Entwinements in Palazzo Fortuny

English | Slovenščina

Nel novembre del 2017 lo studio Paul O. Robinson ha incominciato a lavorare negli spazi del Museo Fortuny di Venezia. Il palazzo che ospita il museo, con i suoi spazi, oggetti e le sue narrative, rappresenta l’ispirazione per la creazione di un’installazione che comprenderà elementi visivi, composizioni musicali e poesia. L’installazione si può comparare a un calcare di contesti esistenti e temporanei. I pezzi così ottenuti sono estratti dalle loro ‘forme’, trasformati e poi riposizionati come un ambiente esperienziale sintetico. I getti trasformati si situano attraverso nessi dialettici con i loro originali. In contrasto con il modello convenzionale, nel quale un museo o una galleria rappresentano uno spazio che coinvolge il visitatore in una conversazione lineare e a senso unico, Site Castings vede il Palazzo Fortuny – i suoi oggetti, storie, installazioni e i suoi spazi – come una ‘musa’ che partecipa attivamente alla produzione di un’opera interdisciplinare intrecciata. Essa permetterà al visitatore di conoscere il palazzo/museo all’interno di un nuovo ambiente contestuale, delineato dall’installazione multiforme.

Il lavoro può essere considerato un ricalcare – spaziale, testuale e musicale – di tracce di abitazione; le forme emergono dagli intrecci di tre modi di espressione e i materiali usati sono gli spazi e gli oggetti all’interno del palazzo. L’installazione comprende elementi performativi e narrativi che porteranno alla creazione di un libro. Il progetto Site Castings sarà realizzato in collaborazione con la poetessa Laura Sims, il compositore e performer Christopher Tignor e lo storico e teorico dell’architettura Alberto Perez-Gomez.

L’installazione al Palazzo Fortuny crea un discorso esplorativo che coinvolge processi associativi di produzione di oggetti/spazi, processi che sono segnati dalle corrispondenze quasi anarchiche dei collaboratori.

Il lavoro, che comprenderà radiografie alterate a grandezza naturale (alcune integrate in vetro), dipinti trasformativi e getti tridimensionali con armature integrali, il tutto intrecciato con performance musicali, rimodellerà gli spazi esistenti del Palazzo Fortuny.

Site Castings prende inizio con storie sulla percezione … percezioni rappresentate come una forma dello spazio definita tramite il continuare del tempo e la sua presenza nelle tracce di abitazione materiali. Attraverso la rappresentazione creativa di corrispondenze e strutture narrative emerge l’artificio della forma e un mezzo per modellare l’esperienza tramite la costruzione di filtri che collegano il corpo al mondo esterno.

Link per i siti dei collaboratori di Site-Castings:
http://www.laurasims.net/home/
http://www.wiresundertension.com/ ; https://vimeo.com/92470422
https://en.wikipedia.org/wiki/Alberto_P%C3%A9rez-G%C3%B3mez
http://fortuny.visitmuve.it/en/home/

Technical assistants for Site Castings: Federica Caregnato & Ana Klofutar Hergeršič

*As with several pieces comprising “Site Castings”, the artifact will move through several transformative iterations resulting in a 3-dimensional form carved from Marble: from ephemeral to permanent.